Matera 2019

Sette padiglioni costruiti all’interno di un sistema cisterne risalenti al XV secolo, nel cuore dei Rioni Sassi. È ciò che prevede il progetto Padiglioni Invisibili per indagare il tema dell’indeterminato e del non risolto e per riflettere sulla responsabilità della ricerca artistica e dell’architettura all’interno degli spazi della città.

I padiglioni non saranno solo nuovi spazi ri-funzionalizzati, ma anche punti di incontro per coinvolgere i visitatori, confrontandosi sulle questioni più importanti e critiche del territorio.

Supervisionato da Philippe Nys, filosofo e esperto di ermeneutica dello spazio, Padiglioni Invisibili ha inaugurato la propria attività già nel 2018 con un programma di workshop e seminari di studi che hanno coinvolto ricercatori, artisti e professionisti provenienti da ambiti disciplinari diversi – dalla biologia alla filosofia, dalla psicologia alla progettazione spaziale – con la finalità comune di formulare proposte per il recupero di alcuni ambienti ipogei della città e la loro riqualificazione in vista della costruzione dei padiglioni.

Il progetto si inserisce nelle attività della Fondazione SoutHeritage, che da anni permette ai cittadini e ai visitatori di Matera di riscoprire gioielli nascosti del patrimonio architettonico della città.

 

 

Realizzato in coproduzione da
Fondazione Southeritage 

Segui il progetto anche su
Facebook
Twitter
Instagram
Partner di progetto:

Human ecosystems, Italia

Museo per la fotografia “Pino Settanni”, Italia

ENSA National Art School of Art, Francia

Global Grand Central, Svezia

BAICR - cultura della relazione, Italia

Fondazione Filiberto Menna, Italia 

Fondazione Sinisgalli, Italia 

Associazione Giovani Unesco Basilicata, Italia

Artisti:

Yona Friedman, Ungheria
Hervé Trioreau, Francia + Gianpiero Frassinelli, Italia (Superstudio
Angelo Vermeulen, Germania
Andrew Friend, Germania
Riccardo Arena, Italia
Eric Aupol, Francia
Ferenc Grof (Societe Realiste), Ungheria
Gustav Metzger, Germania
Monica Bonvicini, Italia
Peter Fischli & David Weiss, Svizzera

Realizzato con il sostegno di BCC Basilicata

Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto per Matera 2019